Connect with us

Notizie

Cassano al Bari, più suggestione che realtà. Ma dopo De Laurentiis ne parla anche il Sindaco

“Cassano? Non conosco la sua condizione fisica”. La suggestione era stata lanciata da una domanda fatta in conferenza stampa, ieri, presso il San Nicola, ad Aurelio De Laurentiis. Due paroline, del neo Presidente dei galletti che puntano a risorgere, ma che hanno destato subito quanto meno curiosità.

A maggior ragione dopo il commento odierno di Antonio Decaro, sindaco appunto di Bari, intervenuto nel corso di Si Gonfia la Rete di Raffaele Auriemma, in onda su Radio CRC“De Laurentiis è un po’ eccentrico, ma c’eravamo conosciuti già al telefono. Fui io a contattarlo per primo, parlandogli della possibilità di acquisto di un’altra società. ADL è un grande imprenditore, che metterà la cazzimma e la professionalità di una persona che ha già dimostrato di saperci fare nel mondo del calcio. Non sarà facile avere a che fare con lui, dato che ha una mentalità imprenditoriale forte, mentre noi dell’amministrazione dobbiamo fare i conti con certe norme e certe regole. La speranza è che il Bari possa fare il percorso analogo del Napoli. Le due città hanno tanti punti in comune e l’ambizione è altissima anche qui. Dopo tre fallimenti e la bufera del calcioscommesse, i tifosi mi hanno chiesto un cambio di rotta nel nome della trasparenza. Ho scelto De Laurentiis con una commissione, aiutandomi ad eleggere la persona giusta per risollevare il Bari Calcio. ADL non è tifoso del Bari come non lo è del Napoli, ma i suoi interessi imprenditoriali combaciano con quelli della tifoseria: riportare in alto il Bari.

Cassano al Bari? Credo che abbia smesso di giocare e non so se abbia voglia di tornare. Se ci verrà a trovare ci farà piacere, ma non credo che scenderà di categoria per il Bari.

Napoli e Bari hanno un rapporto tra loro cagnesco e so bene che tra le due tifoserie non scorre buon sangue. Sono due realtà molto simili, spero che un giorno questi atteggiamenti si plachino e che seguire una partita di calcio diventi una festa”. 

Ma esiste davvero la possibilità di un clamoroso ritorno? Un paio di settimane fa Fantantonio dichiarava “Voglio la Serie A, io sono da Serie A. Il Bari ce l’ho nel cuore ma non ho troppo tempo per riconquistare il campionato”. Qualche giorno fa la sua compagna spiegava che “Mentalmente è ancora un calciatore e può dare tanto: guardo le rose delle squadre di A e non ho dubbi. Se dovesse smettere, credo che rimarrà di sicuro nel mondo del calcio. Insomma, non starà sicuramente fermo”.
Advertisement

Altre notizie in Notizie